Posts contrassegnato dai tag ‘Comics’

KICK-ASS !!

Pubblicato: marzo 29, 2012 in FUMETTI
Tag:, , ,

Ovvero: John Romita Jr. c’è riuscito di nuovo…
A far cosa?
Semplice, dopo anni e anni di latitanza dai comics americani, il buon Romita figlio (che se non conoscete lui e/o suo padre e vi ritenete lettori di fumetti potete spararvi seduta stante), mi ha richiamato ai miei doveri…
Capita infatti che stamane, nell’edicola dell’ipermercato vedo far capolino quel suo tratto familiare, quello che anni or sono mi fece incollare alla saga del clone dell’Uomo Ragno, e decido di dare uno sguardo a quell’albo sulla cui copertina c’è un tizio magrolino con indosso una tutina verde.

Lo apro, dando una rapida occhiata al redazionale introduttivo e poi inizio a leggere alcune pagine. L’idea di base è la seguente: Dave, un nerd infelice come ce ne sono a camionate, dopo aver perso la madre a 14 anni è rimasto a vivere da solo con il padre, rifugiandosi nella lettura di fumetti di supereroi, nei videogames, nella musica e circondandosi di sfigati come lui. Dave passa il suo tempo a fare figure di merda tentando di rimorchiare una compagna di classe e a fantasticare. I fumetti che non può comprare per mancanza di denaro li scarica da internet, dove partecipa attivamente ad un forum pieno zeppo di altri nerd appassionati come lui.

Ok, ho deciso che lo compro. Voglio vedere che succede.

Un bel giorno, Dave rivela ai suoi compagni un’idea che ha da tempo: Dopo decenni di supereroi di carta e celluloide, sembra strano che nessuno abbia mai pensato di infilarsi un costume e scendere in strada a combattere davvero il crimine.
“Perché c’è gente che vuole diventare Paris Hilton e nessuno che vuole diventare Spider-Man?”
A quel punto, anche i suoi amici sfigati lo deridono: E’ ovvio che farlo davvero significherebbe restarci secchi!
Dave, ancor più deluso dalla reazione dei suoi compagni, si decide allora a provare lui stesso!
Acquistata una muta da sub su Ebay, si arma di due bastoni e inizia la sua seconda vita da supereroe: Le prime nottate le trascorre a cercare di trovere un nome figo e a sperimentare un paio di mosse in solitaria ma, infine, giunge il momento della prova del fuoco. Succede dunque che il nostro Dave ha la brillante idea di affrontare tre graffittari del ghetto…
Finisce che si becca una coltellata all’addome e viene investito in pieno da un’auto mentre tenta di allontanarsi.
Gambe spezzate e colonna vertebrale lesionata…
Tutto questo, costa a Dave 6 interminabili mesi tra ricovero in ospedale, operazioni e riabilitazione. Purtroppo però il giovane non ha messo giudizio: non appena è di nuovo in grado di camminare, si reinfila nuovamente il suo costume improvvisato e, dandosi egli stesso del “coglione”, scende di nuovo in strada per combattere il crimine.
Stavolta però le cose vanno diversamente: Nel tentativo di salvare un uomo dal pestaggio da parte di tre portoricani, Dave si getta nella mischia e, pur prendendo vagonate di cazzotti, riesce a difendere la vittima. La folla intanto si accalca per vedere cosa sta succedendo ed un ragazzo lo riprende con il telefonino: “Questo va subito su Youtube

To be continued…

Insomma, se non l’avete capito, questo fumetto merita. L’idea di base è una cavolata, ma la realizzazione è meravigliosa. Mark Millar e Romita Jr. si divertono a prendere per il culo tutti gli stereotipi classici del fumetto americano, non limitandosi solo a  sbatterci in faccia la realtà, ma imbastendo una trama accattivante capace di tenerti incollato fino all’ultima pagina.  Compratelo ad occhi chiusi!