Come ogni fine anno, WordPress.com prepara un riassunto delle statistiche dei blog dpresenti sulla propria piattaforma. E allora pubblico qui il report riguardante il mio blog/sito principale, 199xhokutonoken.wordpress.com, dei cui risultati sono particolarmente soddisfatto.

sunset

Ecco un estratto:

Il Museo del Louvre riceve 8,5 milioni di visitatori ogni anno. Questo blog è stato visto circa 280.000 volte nel 2014. Se fosse un’esposizione al Louvre, ci vorrebbero circa 12 anni perché lo vedessero altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Ieri, dopo averlo tanto desiderato, finalmente ho potuto stringere la mano del grande Masami Suda. Un evento che, per quanto breve, mi ha molto emozionato.

Tuttavia, la razza uman… no, aspé…

Tuttavia, quel quarto d’ora al cospetto del maestro è stato possibile solo dopo una vera e propria “Odissea stradale” che tosto vado a raccontarvi.

Dopo una mattinata spesa negli ultimi preparativi e dopo aver mangiato, mi decido a partire. Sono le 14 e 20 circa.

prontoEnrì, vedi che sto partendo adesso. Secondo i miei calcoli sono lì per le 5. Come? Via Cavour? Ok ok…

Infilo gli Scorpions nel lettore CD, inizio a cantare Crazy World, prendo l’autostrada e già mi son dimenticato della via… vabbé, tanto quando arrivo richiamo, dai…

In poche parole, tutto bello gasato, mi sparo un paio d’ore di viaggio tranquillissimo, pare che ci sono solo io sulla strada.

prontoPronto? Dimmi amore… sì, tutto bene, sono all’altezza di Cocullo. Ma ‘ndò cazzo rimane Cocullo? Ah, vicino l’Aquila? Vabbé, comunque sono vivo, la strada è tranquillissima… come? Dici che poi peggiora? Vabbé ci sentiamo dopo.

Nel frattempo, oltre a questa profetica chiamata di mia moglie, mi arriva un messaggio privato su Facebook…

fabrizio

Quando finalmente arrivo all’uscita Roma Est, ingenuamente mi dico:

“Ok, sono arrivato, tanto adesso basterà seguire le indicazioni…”

facepalm

Mai avrei pensato a quello che si è verificato dopo…

Per farla breve, dalle 16 e 38, momento in cui sono uscito dall’auotstrada, dopo una serie davvero imbarazzante di giri in tondo, inversioni di rotta e richieste di indicazioni agli indigeni locali, sono riuscito ad arrivare a destinazione solo verso le 18 e 20 circa, riuscendo a cavarmi d’impaccio solo grazie all’arrangiatissimo Google Maps del telefono.

prontoSì amore, sono arrivato adesso. Come? Ti ricordi quando dicevi “che cazzo ci devi fare del telefono nuovo?” Ecco…

Insomma, finalmente ero giunto al cospetto del maestro. Lì, seduto al tavolino esterno di un bar, fumandosi una sigaretta, c’era l’uomo che ha dato vita all’anime storico di Ken e, più in generale, è stato una delle colonne portanti dell’animazione giapponese per quasi cinquant’anni!

Ora mettiamo in chiaro una cosa: Sono state scattate foto che non vi mostro semplicemente perché ci tengo molto alla mia privacy e, in ogni caso, non è che sia andato lì per vantarmi di aver conosciuto Suda di persona, ma proprio perché, con la stessa innocenza di un bambino, non vedevo l’ora di poter incontrare un uomo così capace ma anche così umile e disponibile con i fans. L’emozione era tanta che, dal momento in cui l’ho visto a pochi centimetri da me, fino a quando non ci siamo accomiatati, non ho fatto altro che farfugliare qualche centinaio di “thank you” sia a lui che alla gentilissima consorte, di cui al momento mi sfugge colpevolmente il nome.
In tutto questo, oltre alle foto, in memoria dell’evento mi sono fatto autografare una copia del film di Ken del 1986, il capolavoro imbattuto tra tutti i prodotti d’animazione dedicati alla serie.

Ad ogni modo, anche questo breve momento si è concluso, allorché il maestro si è diretto con gli altri al ristorante dove avrebbero cenato, mentre io mi trovavo di fronte ad una nuova sfida: avventurarmi di nuovo tra le strade di Roma per incontrare Giorgio Bassanelli Bisbal

prontoGiò, sono arrivato davanti al Colosseo…

Come “dalla parte opposta”!?!?

Ebbene, quando erano ormai quasi le 20, dopo un’ulteriore serie giri a vuoto, punti interrogativi che mi spuntavano in testa ad ogni incrocio, cartelli stradali traditori, e agitazione aumentata dalla spia dell’olio che faceva cucù (ecco che cosa m’ero dimenticato di controllare…), verso le 20 siamo riusciti ad incontrarci anche con Giorgio.
Assieme a lui c’erano anche la bella Jun, Massimo ed un altro ragazzo di cui ora non mi sovviene il nome. Tutti insieme ci siamo fatti una bella chiacchierata e un po’ di risate parlando del più e del meno.

Infine, sempre Giorgio, molto gentile, mi ha accompagnato per indicarmi la strada giusta da cui proseguire verso il Grande Raccordo Anulare e poi giungere all’autostrada. Penso sia solo grazie a lui se ho potuto riabbracciare i miei cari, perché in caso contrario credo che starei ancora girando per Roma chiedendo indicazioni…

Mai più senza un navigatore… MAI!!

Correva l’anno 2007 quando, ignaro del reale pericolo, mi accingevo ad effettuare la mia prima “connessione”. Ripensandoci ora, avrei dovuto riservare più diffidenza verso una pratica che, già dal nome, si presentava come un rito misterico. Ad ogni modo, nessuno avrebbe mai potuto prepararmi agli orrori di questa realtà sospesa tra l’immaginario collettivo e la memoria cache di Firefox. In questo universo costellato di banner e popup, dove un click sbagliato può costare davvero caro, si aggira una fauna che definire variegata è riduttivo: Intere schiere di individui che, con l’aiuto dell’anonimato e dall’assenza di barriere fisiche e morali, hanno eletto questo piano astrale a loro personale territorio di caccia, divenendo di fatto degli “archetipi” degni di un gioco di ruolo.

Dopo un lustro di esperienza diretta, ho deciso qundi di buttar giù questo vademecum, una sorta di “Necronomicon degli sfigati”, un “Pokédex del sottosviluppo sociale” in cui ogni “essere” trova la sua definizione, ne vengono rivelati i poteri e i punti deboli.  Nel primo articolo andrò ad analizzare due figure che rappresentano un po’ la bassa manovalanza di questa realtà alternativa per poi passare, nel corso dei prossimi appuntamenti, a figure di livello (di sfiga) ben più alto.

Buona lettura.

ETERNO NIUBBO

Allineamento tipico: Caotico Neutrale

Niubbi lo siamo stati un po’ tutti: quando abbiamo deciso di entrare nella tana del bianconiglio eravamo impreparati a quello che ci attendeva dall’altra parte, ma poi ci siamo evoluti in forme diverse.

L’Eterno Niubbo, invece, fedele alla sua vocazione, rimane tale per i secoli dei secoli. Non importa quante spiegazioni gli vengano fornite dai pazienti “veterani” della Rete sul miglior modo di muoversi in questo piano di realtà. No, l’Eterno Niubbo, come mosso da forze ancestrali, si rende agente del caos in barba ad ogni pensiero logico. Un nemico da non sottovalutare affatto!

POTERI

  • Tecnoleso (Potere Innato): Questo particolare potere latente si risveglia nell’Eterno Niubbo nel giorno della sua prima connessione. Anche se nel mondo reale riesce a disinnescare una fusione nucleare con il solo schiocco delle dita, una volta collegato diventa totalmente incapace di interfacciarsi. Anche se all’apparenza questo può sembrare un punto debole, in realtà è un potere che l’Eterno Niubbo sfrutta a piene mani per diffondere il caos e sovvertire il già precario sistema di leggi del buon senso sulle quali poggia la Rete.
  • Sbagliare topic: Grazie a questo particolare potere, l’Eterno Niubbo scriverà SEMPRE nella discussione sbagliata. Ovviamente, alti livelli di questo potere permettono di fare altrettanto con le sezioni del forum.
  • Aprire discussioni inutili: Altra specialità dell’Eterno Niubbo, quella di aprire topic e sondaggi su argomenti totalmente inutili quando non addirittura completamente privi di senso. State discutendo da un mese, nel vostro forum, di un argomento che ormai avete svicerato quasi del tutto in un unico topic? L’Eterno Niubbo si sentirà in dovere di aprire una discussione a parte per chiedere chiarimenti su un punto ovvio o sul quale è già stato detto tutto almeno una decina di volte. Tale potere viene spesso utilizzato in combinazione con il precedente, permettendo all’Eterno Niubbo di aprire la discussione inutile in una o più sezioni sbagliate.
  • Appestare la tag board: Uno dei poteri di cui l’Eterno Niubbo ama dare sfoggio sin dalle sue prime sortite nei forum. La tagboard (o shoutbox) , infatti, essendo uno degli elementi “interattivi” che per primi vengono notati dai visitatori, diviene per lo stesso motivo la vittima prediletta di questi misteriosi servi del Caos, i quali la riempiono di ogni minima cosa possa venirgli in mente. Questo potere viene spesso usato in combinazione con “Aprire discussioni inutili”.
  • Polemizzare: Quando, finalmente, all’Eterno Niubbo viene fatto notare che il suo comportamento è fastidioso ed irritante, egli, fedele al suo status, invece di farsene una ragione e cercare di redimersi, preferisce contrattaccare. A quel punto si innesca tale potere, che viene usato senza vergogna in combinazione con tutti i precedenti! Scopo finale, quello di difendere il proprio diritto alla diffusione del Caos e, se possibile, gettare i semi della rivolta contro quei maledetti fascisti degli Amministratori e dei Moderatori del Forum.

Punti Deboli: Non sono ancora stati trovati punti deboli di rilievo che permettano di difendersi efficacemente da un esemplare di Eterno Niubbo. Si consiglia estrema cautela e, nei casi più difficili, è necessario un ban.

MassoneMASSONE

Allineamento tipico: Analfabeta Neutrale

Molto simile all’Eterno Niubbo come comportamento (e, per questo motivo, spesso confuso con tale figura), in verità il Massone ha poteri e scopi del tutto differenti rispetto al suo illustre predecessore.

Egli infatti è il custode di linguaggi che sfuggono all’umana comprensione e con i quali può piegare la realtà al suo volere, eludendo ogni legge grammaticale esistente !

POTERI

  • Codice segreto (Potere Innato): Potere principale di ogni Massone che si rispetti, si tratta della conoscenza di un linguaggio noto solo ai membri della sua misterica confraternita. E’ importante notare come tale potere costituisca il prerequisito fondamentale per l’accesso ai poteri successivi. Maggiore è il livello di conoscenza del Codice e maggiore il numero di poteri a disposizione.
  • Sprezzo della grammatica: Potere che il Massone acquisisce già ai primissimi livelli di Codice segreto. Grazie ad esso, il prescelto può manipolare il testo a sua scelta, ignorando bellamente punti, virgole, accenti, apostrofi, divisioni in sillabe, parentesi, e diverse altre forme di restrizione imposte dalle normali leggi della grammatica.
  • Congiuntivo ignoto: Potere di livello medio, consente di annullare totalmente i congiuntivi e costruire frasi senza il minimo senso logico che possono indurre gli incauti lettori in uno stato catatonico.
  • Viaggi nel tempo: Potere di alto livello, consente di ignorare le leggi del tempo e costruire frasi sospese contemporaneamente tra passato, presente e futuro. Si narra di lettori che sono misteriosamente scomparsi dopo aver letto le frasi create grazie a questo potere, mentre i più fortunati hanno perso la funzionalità di almeno uno dei cinque sensi.
  • Difendere il Codice: Si tratta del potere finale del Massone. Come tale, viene usato solo in casi di estrema necessità. Quando le sacre leggi del Codice vengono minacciate dagli interventi correttivi di Admin e Moderatori, il Massone può ricorrere a tale potere per lanciare una vera e propria crociata in difesa dei diritti di tutti i membri della confraternita, utilizzando non solo i suoi poteri, ma richiamando altri Massoni a sostegno della causa e trasformando il forum in un campo di battaglia in cui non si fanno prigionieri.

Punti Deboli: Benché sia molto difficile e richieda applicazione, i poteri del Massone possono essere contrastati da Moderatori pazienti che intervengano direttamente sul contenuto dei post e/o con richiami espliciti. Di solito, i Massoni con bassi livelli di Codice segreto, pur non cambiando atteggiamento, si sentiranno spinti a migrare altrove, magari in cerca di altri membri della confraternita con cui interagire. Il discorso diviene più complesso invece per i Massoni all’ultimo stadio. In quel caso c’è il rischio concreto di scatenare l’utilizzo del loro potere “Difendere il Codice” e, a quel punto, solo il ban tempestivo può salvare un forum dall’implosione.

(Continua…)